Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Cerimonia premiazione squadra olimpica Rio 2016

Cerimonia premiazione squadra olimpica Rio 2016

Sabato 22 ottobre 2016, prima dell’Assemblea elettiva UITS, si è svolta la premiazione della squadra olimpica italiana di Tiro a Segno che ha partecipato ai Giochi di Rio 2016 composta da:

-  Niccolò Campriani (Fiamme Gialle) - oro nella carabina libera 3 posizioni uomini, oro nella carabina 10 metri uomini e 7°posto nella carabina libera a terra uomini

-  Petra Zublasing (Carabinieri) - 4° posto nella carabina sportiva 3 posizioni donne

- Marco De Nicolo (Fiamme Gialle) - 6° posto nella carabina libera a terra

- Giuseppe Giordano (Esercito) - 6° posto nella pistola 10 metri

- Riccardo Mazzetti (Esercito) - 6° posto nella pistola automatica.

Turisini ObristInsieme alla squadra è stato premiato anche il Direttore Sportivo Valentina Turisini.

Agli atleti è stata consegnata una medaglia UITS in oro, una medaglia ricordo di Rio 2016 in oro e un diploma di benemerenza.

A Rio sono stati ottenuti risultati eccezionali, mai raggiunti fin d’ora

2 medaglie d’oro, 7 presenze dei nostri atleti in finale fra gli 8 migliori del mondo. Il tiro italiano è in cima al mondo.  

Per la premiazione della squadra olimpica è stato invitato il giornalista RAI Cristiano Piccinelli che ha presentato l’evento. Il Presidente Obrist si è complimentato con tutti gli atleti per gli straordinari risultati ottenuti. Durante la cerimonia di premiazione è stato proiettato un video delle finali del Tiro a Segno di Rio 2016, commentato dal giornalista Piccinelli che già durante le Olimpiadi aveva ricoperto il ruolo di cronista per il Tiro a Segno insieme a Roberto Di Donna, anche lui presente alla premiazione.

Il Direttore Sportivo Valentina Turisini ha ringraziato la squadra e lo staff tecnico della nazionale per l’ottimo lavoro svolto che ha permesso di raggiungere questi straordinari risultati.

Marco De Nicolo, il veterano del gruppo, ha ringraziato i Presidenti di Sezione che grazie al loro lavoro quotidiano consentono ai giovani di avvicinarsi ai poligoni e di appassionarsi a questo bellissimo sport.De Nicolo Obrist

Niccolò Campriani, ha voluto ringraziare il Presidente Obrist e la UITS  per questi 13 anni trascorsi insieme da quando è entrato nella nazionale. La Federazione di Tiro a Segno che gli ha dato l’opportunità  di crescere, fare esperienze nazionali ed internazionali ad altissimo livello fino a poter raggiungere questi risultati eccezionali.

Al termine della cerimonia celebrativa è stata consegnata al professor Ugo Ruffolo dal Presidente Obrist la benemerenza UITS. Con un breve discorso il Segretario Generale UITS avv. Walter De Giusti ha sottolineato la passione, l’impegno e la fama internazionale di esperto di armi e delle discipline di tiro del professore, nonché la sua sensibilità e non comune lungimiranza verso la visione del movimento del tiro a segno. Il professore ha ringraziato la UITS della benemerenza ed ha parlato dello sport del tiro a segno e del suo sviluppo a partire dalla partecipazione alle prime edizioni dei Giochi Olimpici, per arrivare poi a toccare le problematiche relative agli aspetti istituzionali per cui si è tanto impegnato negli anni.

La cerimonia sì è conclusa con l’Inno d’Italia.  

Numeri precedenti

2014-1 Rivista Gennaio-Febbraio 2014-12014-2 Rivista Marzo-Aprile 2014-12014-3 Rivista Maggio-Giugno 2014-12013-1 Rivista Gennaio-Febbraio 2013-12013-2 Rivista Marzo-Aprile 2013-12013-3 Rivista Maggio-Giugno 2013-12013-4 Rivista Luglio-Agosto 2013-12013-5 Rivista Settembre-Ottobre 2013-12013-6 Rivista Novembre-Dicembre 2013-1

.