Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

A Codogno il circuito internazionale di Bench Rest e la finale del Campionato Italiano

Di Redazione

Discipline non ISSF

A Codogno il circuito internazionale di Bench Rest e la finale del Campionato Italiano

CAMP ITA 100 HVIl Presidente Prandini premia gli atletiAl Tiro a Segno Nazionale di Codogno si è svolta l’ultima tappa del circuito di Bench Rest Center Fire, circuito che si svolge da 5 anni sotto l’egida dell’Unione Italiana Tiro a Segno in collaborazione con IBRSA e che ha interessato le Sezioni di Codogno, Dobbiaco e Sassuolo.

Tiratori di fama Internazionale sono arrivati da tutta Europa per partecipare alla competizione che si è svolta in tre giornate alle distanze di 100, 200 e 300 mt con carabine in calibro 6ppc.

Questa disciplina di origine americana ma ormai seguita in tutto il mondo vanta tra i tiratori presenti numerosi campioni che si sono posizionati ai primi posti delle classifiche americane, europee e mondiali.

Un eccellente risultato l’ha ottenuto il tiratore Alberto Lenzi, bolognese di provenienza ma tesserato presso la Sezione di Codogno, con una rosata strabiliante dal diametro di 1,75mm a metri 100.

Alla fine delle tre giornate il Presidente della Sezione Giorgio PrandiniCAMP ITA TWO GUN 100 200Un momento delle premiazioni ha effettuato la premiazione della gara a cui erano presenti anche il Consigliere nazionale UITS  Luigino Masut, l’Assessore allo Sport del Comune di Codogno Mario Vittorio Zafferri e il Presidente IBRSA  Attilio Serrone.

Per i 100mt specialità Varmint Pesante sono stati premiati Alberto Lenzi al primo posto, seguito da Luciano Bonacina tesserato a Codogno e Philippe Octo, di provenienza francese.

Dal Principato di Monaco al terzo posto dei 200mt Jean Marie Deletang, al secondo Attilio Serrone del TSN di Lastra a Signa (FI) e al primo posto Gian Antonio Quaglino, TSN Breno.

A metri 300, distanza di cui gli altri poligoni del circuito non dispongono, al primo posto si è posizionato Americo Angaran, seguito da Luca Paoni e da Ivan Piani, tesserati rispettivamente a Dobbiaco (BZ), Sassuolo e San Lorenzo di Sebato (BZ).

Per il Gran Aggregato 100 – 200 metri heavy varmint al quinto posto si è classificato il tiratore Joel Lax dalla Francia, al quarto Jean Marie Deletang, al terzo Tarcisio Rottoli di Castelvetro Piacentino tesserato a Codogno, Attilio Serrone al secondo posto e al primo Alberto Lenzi.

Al primo posto della classifica del gran aggregato 100 - 200 - 300 metri abbiamo Joel Lax seguito da Luca Paoni, Tarcisio Rottoli, Jean Marie Deletang e al quinto posto da Americo Angaran.

Per finire le rosate sono state vinte da Alberto Lenzi per i 100metri, Attilio Serrone per i 200 metri e per i 300 mt Luciano Bonacina.

La somma ottenuta dai due aggregati, varmint pesante e varmint leggero dello scorso aprile, compone la classifica dei Two Gun.

Per il Two Gun 100 – 200 metri si sono aggiudicati le prime cinque postazioni Alberto Lenzi in prima, seguito da Attilio Serrone, Gian Antonio Quaglino, Tarcisio Rottoli e Massimo Guerzoni del TSN di Sassuolo.

Al quinto posto per il Two Gun 100 200 300 metri troviamo Tarcisio Rottoli, al quarto Luciano Bonacina, al terzo Carlo Madinelli tesserato a Tolmezzo (UD), al secondo Ivan Piani e al primo Joel Lax.

Ha poi avuto luogo la premiazione relativa al Campionato Italiano.

Per i 100 metri Light Varmint medaglia d’oro al tiratore Alberto Lenzi, argento per Carlo Madinelli e bronzo per Ivan Piani.

Il podio dei 200 metri è stato assegnato a Massimo Guerzoni in terza posizione, Attilio Serrone in seconda e in prima Carlo Madinelli.

Oro nei 300 metri a Carlo Madinelli, argento a Luciano Bonacina e bronzo al tiratore Heinz Kostner.

Per il Varmint Pesante a metri 100 al terzo posto troviamo Luca Paoni, Attilio Serrone al secondo e al primo Alberto Lenzi.

Si sono aggiudicati le medaglie per i 200 metri Attilio Serrone oro, Massimo Guerzoni e Alberto Lenzi bronzo.

Bronzo per Ivan Piani nei 300 metri, argento per Luca Paoni e oro per Americo Angaran.

Il presidente del TSN di Codogno ha ringraziato i numerosi partecipanti e ha rinnovato l’invito alla prossima competizione.

Numeri precedenti

2014-1 Rivista Gennaio-Febbraio 2014-12014-2 Rivista Marzo-Aprile 2014-12014-3 Rivista Maggio-Giugno 2014-12013-1 Rivista Gennaio-Febbraio 2013-12013-2 Rivista Marzo-Aprile 2013-12013-3 Rivista Maggio-Giugno 2013-12013-4 Rivista Luglio-Agosto 2013-12013-5 Rivista Settembre-Ottobre 2013-12013-6 Rivista Novembre-Dicembre 2013-1

.