Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Lignano Sabbiadoro,sfilano i giovani alla seconda edizione del Trofeo Coni

Di Federica Scotti

Lignano Sabbiadoro,sfilano i giovani alla seconda edizione del Trofeo Coni

Il 24 settembre 2015 si è svolta presso lo stadio "Teghel" di Lignano Sabbiadoro, la cerimonia d'apertura del Trofeo CONI 2015, giunto alla seconda edizione. Fino a sabato 26 settembre più di 3.000 ragazzi tra i 10 e i 14 anni, hanno partecipato alle competizioni nelle 33 discipline presenti, tra cui il Tiro a Segno.

A fare gli onori di casa il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, il Segretario Generale, Roberto Fabbricini, il Vicepresidente, Luciano Buonfiglio, il Presidente del Comitato CONI Friuli Venezia Giulia, Giorgio Brandolin, il Sindaco di Lignano Sabbiadoro, Luca Fanotto, i Presidenti dei Comitati Regionali e molti rappresentanti territoriali, il membro onorario del CIO, Manuela Di Centa, i membri di Giunta Nazionale, Sergio Anesi, Fabio Sturani, Guglielmo TalentoValentina Turisini, il Presidente della FISW (Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard), Luciano Serafica, il Presidente della FIGS (Federazione Italiana Gioco Squash), Siro Zanella, i membri del Consiglio Nazionale, Riccardo Viola, Gianfranco Bardelle e Franco Tommasini, oltre al Presidente della FISO (Federazione Italiana Sport Orientamento), Mauro Gazzero, il Presidente della Regione, Debora Serracchiani e il Presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini.

Rappresentanza UITSIl Presidente Obrist insieme al Segretario Generale UITS Walter De Giusti, al Consigliere UITS Raffaele Caputo e al Direttore Sportivo Valentina TurisiniPresenti in rappresentanza della UITS il Presidente Obrist ing. Ernfried, i Consiglieri Federali Raffaele Caputo e Ivo Angelini, il Segretario Generale UITS Walter De Giusti, il Presidente del Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia Lido Martellucci, il Presidente del Comitato Regionale Veneto Maurizio Dolce e il Presidente del Comitato Regionale Umbria Paolo Giardinieri.

I ragazzi hanno sfilato davanti al palco, ogni rappresentativa regionale è stata accompagnata da un atleta di punta della nazionale azzurra: Alessandro Talotti (atletica) per l’Abruzzo, Giovanna Micol (vela) pr l’Alto Adige, Michele Mian (pallacanestro) per la Basilicata, Giacomo Matiz (freestyle) per la Calabria, Corinna Bocaccini (snowboard) per la Campania, Noemi Batki (tuffi) per l’Emilia Romagna, Roberto Premier (pallacanestro) per il Lazio, Alessandro Pieri (canoa) per la Lombardia, Martina Orzan (canottaggio) per le Marche, Gabriella Paruzzi (sci di fondo) per il Molise, Matteo Bisiani (tiro con l’arco) per il Piemonte, Luca Giustolisi (pallanuoto) per la Puglia, Gabriele Celegato (tiro a segno) per la Sardegna, Elisabetta Marin (atletica, giavellotto) per la Sicilia, Daniele Molmenti (canoa) per la Toscana, Eva Trevisan (softball) per il Trentino, Giulia Pignolo (vela) per l’Umbria, Ibolya Nagy (tuffi) per la Valle D’Aosta, Marta Zanetti (vela) per il Veneto, Chiara Calligaris (vela) per il Friuli Venezia Giulia.

Dopo la sfilata, il tenore friulano Andrea Binetti ha intonato l'Inno di Mameli ed ha introdotto Alberto Maria Bizotto che in rappresentanza degli atleti ha prestatofoto 3 1Lo stadio Teghel di Lignano Sabbiadoro giuramento a nome di tutti i concorrenti mentre Vincenzo Travascio ha giurato a nome di tutti i giuidici promettendo imparzialità.

Estremamente suggestiva la corsa con la fiaccola della giovane campionessa friulana di salto in alto Alessia Trost, accompagnata dagli atleti, che ha dato ufficialmente il via alle competizioni. La cerimonia si è chiusa con uno spettacolo di luci laser.

Presenti circa 100 atleti e molti Presidenti di Sezioni TSN che hanno accompagnato le loro rappresentative insieme agli staff tecnici regionali per sostenere i ragazzi. I cento giovanissimi atleti del Tiro a Segno si sono sfidati per due giorni nelle specialità di carabina e pistola a 10 metri, nelle categorie base e avanzata. Nella specialità di carabina 10 metri avanzato ha trionfato Napoli (489) che si è lasciata alle spalle Ravenna (466) e Pordenone (452).Nella specialità di pistola a 10 metri avanzato medaglia d'oro per la squadra di Velletri (523). In seconda posizione il team di Candela (521), seguito dalla squadra di Napoli (500).Nella categoria carabina 10 metri base ha trionfato Lasa (538) che ha avuto la meglio sulla squadra di Candela (512) al secondo posto, e su Cava dei Tirreni (492), al terzo. Infine nella categoria base di pistola 10 metri base oro per la squadra di Candela (534) che ha conquistato la medaglia d'oro davanti a Napoli (521) e a Pescia (505).

Gli atleti sono stati premiati dal Presidente del CONI Regionale Umbria Domenico Ignozza, il Presidente del Comitato Regionale UITS Friuli Venezia Giulia Lido Martellucci e i Consiglieri UITS Luigino Masut, Ivo Angelini e Raffaele Caputo

Guarda la photogallery

Numeri precedenti

2014-1 Rivista Gennaio-Febbraio 2014-12014-2 Rivista Marzo-Aprile 2014-12014-3 Rivista Maggio-Giugno 2014-12013-1 Rivista Gennaio-Febbraio 2013-12013-2 Rivista Marzo-Aprile 2013-12013-3 Rivista Maggio-Giugno 2013-12013-4 Rivista Luglio-Agosto 2013-12013-5 Rivista Settembre-Ottobre 2013-12013-6 Rivista Novembre-Dicembre 2013-1

.