Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Finale European Youth League: le pistole azzurre conquistano l'argento

Di Federica Scotti

Finale European Youth League: le pistole azzurre conquistano l'argento

La squadra azzurra ha conquistato il bronzo nell'edizione 2015 della European Youth League. Nel match conclusivo che ha visto protagonisti nella pistola ad aria compressa Alessio Torracchi (Lucca), Matteo Bertaiola (Verona) e Rebecca Lesti (Jesi), i tre atleti si sono scontrati con la squadra della Polonia che ha messo in campo Oskar Milivek, Patrick Savosk e Kinga Kowalk. Il team italiano è riuscito a centrare la medaglia di bronzo grazie alla prestazione di Alessio Torracchi che proprio all'ultimo colpo è riuscito a spuntarla sul suo avversario aggiudicandosi l'incontro per 61-59.

"Per i nostri atleti è stata sicuramente un esperienza positiva" - ha commentato il tecnico della nazionale juniores di pistola Roberto Di Donna - "Nel nostro girone c'era l'Ucraina, una squadra particolarmente forte, la prima contro cui ci siamo scontrati. Eravamo tutti molto tesi e l'emozione certamente ha influito sulla prestazione, hanno tirato un pò al di sotto delle loro possibilità. Ma questa batosta ha aiutato gli atleti a tirare fuori la grinta, a quel punto sapevamo di dover vincere le altre due partite per restare in gara. La vittoria contro la Repubblica Ceca l'abbiamo vissuta come un trionfo visto che lo scorso anno eravamo stati battuti proprio da questa squadra, un risultato che ci ha dato forza e sicurezza. Il terzo incontro, quello con la Lituania, è stato molto combattuto, pensavamo sarebbe stato più agevole invece ci hanno dato del filo da torcere ma i nostri ragazzi hanno tenuto duro. Oggi sono stati molto bravi, non era facile contro la Polonia. Inoltre il regolamento dallo scorso anno è cambiato, in finale ciascun atleta deve tirare 20 colpi ma i punteggi non vengono più assegnati dopo ogni colpo, quindi fino alla fine della gara il pubblico non sa come andrà a finire. Il protagonista morale dell'ultima gara è stato Alessio, è lui che ha centrato l'ultimo colpo, il 61esimo, e ci ha permesso di vincere l'incontro con un bel 10".

Gli atleti sono stati premiati dal Vice Presidente ESC Kerstin Bodin e dal Presidente UITS e membro del Presidio ESC Obrist ing. Ernfried che ha consegnato agli ai partecipanti le medaglie, i premi offerti dal Presidente Lisin e gli omaggi dObrist ESCIl Presidente Obrist con Kerstin Bodin e Ghislaine Briezel Comitato organizzatore. La manifestazione si è chiusa in un clima festoso, con grande soddisfazione di tutti i partecipanti. 

Il Presidente Obrist ha voluto congratularsi personalmente con gli atleti in gara:"sono molto soddisfatto per il risultato che hanno ottenuto questi ragazzi, frutto del lavoro serio del Direttore Sportivo Junior Horst Geier e del tecnico di pistola Roberto Di Donna. Le prestazioni sono state molto buone e i nostri atleti hanno dimostrato di saper competere ad alti livelli. L'evento è stato organizzato molto bene dalla ESC, dal Vice Presidente Kerstin Bodin e dal delegato tecnico Ghislaine Briez a cui vanno i miei complimenti".

Numeri precedenti

2014-1 Rivista Gennaio-Febbraio 2014-12014-2 Rivista Marzo-Aprile 2014-12014-3 Rivista Maggio-Giugno 2014-12013-1 Rivista Gennaio-Febbraio 2013-12013-2 Rivista Marzo-Aprile 2013-12013-3 Rivista Maggio-Giugno 2013-12013-4 Rivista Luglio-Agosto 2013-12013-5 Rivista Settembre-Ottobre 2013-12013-6 Rivista Novembre-Dicembre 2013-1

.