Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Editoriale

Editoriale

Cari lettori,

l’Assemblea elettiva dello scorso 22 ottobre 2016 ha visto riconfermata la mia guida alla Presidenza dell’Unione Italiana Tiro a Segno per i prossimi 4 anni: ringrazio ancora una volta tutti coloro che mi hanno votato per questo risultato (85% delle preferenze). Proseguirò nel segno della continuità, stabilità, esperienza e crescita, 4 parole importanti che hanno segnato e segnano il mio impegno come Presidente UITS.

Stiamo organizzando il nuovo quadriennio senza dimenticare gli straordinari successi del 2016. Primo fra tutti le due medaglie d’oro conquistate ai Giochi di Rio da Niccolò Campriani nella carabina ad aria compressa e nella carabina libera 3 posizioni insieme agli altri splendidi risultati dei nostri atleti azzurri: ben 7 presenze dei nostri tiratori in finale fra gli 8 migliori del mondo. Il tiro a segno è in cima al mondo.

Molte sono le sfide che ci aspettano il prossimo anno: in ambito sportivo la squadra juniores e seniores parteciperà al Campionato europeo ad aria compressa che si terrà a Maribor nel mese di marzo. Gli junior saranno poi impegnati a Suhl che ospiterà i Campionati Mondiali Juniores ISSF a fine giugno, mentre nel mese di luglio si svolgeranno a Baku i Campionati Europei a fuoco.

Inoltre continuerà l’impegno da parte della UITS nei confronti della nuova disciplina del Target Sprint già sperimentata con successo lo scorso anno che è entrata ufficialmente nel programma sportivo: in futuro si farà un Campionato Italiano e, da un punto di vista internazionale, la ISSF sta pensando di realizzare un Campionato Mondiale di Target sprint in concomitanza con i Mondiali di Suhl. Cercheremo inoltre di promuovere anche le nuove specialità olimpiche introdotte dalla ISSF dopo i Giochi di Rio.

Continueremo a promuovere e a sviluppare anche le specialità non ISSF: avancarica, bench rest, ex ordinanza e tiro rapido sportivo.

Per quanto riguarda l’attività istituzionale, daremo molta importanza alla formazione, a cominciare dai Seminari che svilupperemo a livello interregionale in modo da coinvolgere più facilmente tutte le Sezioni TSN.

Grande rilievo sarà dato come sempre alla promozione del nostro sport che cercheremo di incentivare attraverso nuovi progetti anche insieme al CONI che coinvolgeranno anche le scuole.

Infine, per quanto riguardagli impianti di tiro e i campi di tiro, stiamo chiarendo con il Ministero Difesa gli interventi sulle direttive tecniche, sulle competenze e sulla vigilanza dei poligoni.

Questo numero della rivista UITS è stato realizzato con l’intento di ricordare gli avvenimenti sportivi e istituzionali più importanti degli ultimi mesi.

Ringrazio tutte le Sezioni TSN e tutti i Presidenti di Sezione per il lavoro che svolgono quotidianamente.

Con l’occasione auguro a tutti un felice anno nuovo.

 

Numeri precedenti

2014-1 Rivista Gennaio-Febbraio 2014-12014-2 Rivista Marzo-Aprile 2014-12014-3 Rivista Maggio-Giugno 2014-12013-1 Rivista Gennaio-Febbraio 2013-12013-2 Rivista Marzo-Aprile 2013-12013-3 Rivista Maggio-Giugno 2013-12013-4 Rivista Luglio-Agosto 2013-12013-5 Rivista Settembre-Ottobre 2013-12013-6 Rivista Novembre-Dicembre 2013-1

.