Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

A Bologna la Finale dei Campionati Italiani Seniores, Uomini, Donne e Master

A Bologna la Finale dei Campionati Italiani Seniores, Uomini, Donne e Master

In concomitanza con la Finale della Coppa del Mondo ISSF si è svolta a Bologna la Finale dei Campionati Italiani Seniores: presenti circa 800 atleti per un totale di 1100 prestazioni. Come consuetudine i primi a scendere sulle linee di tiro sono stati i tiratori di bersaglio mobile a corse miste: medaglia d'oro per Antonio Del Cuore (Lecce) che ha conquistato il titolo italiano (374). Lo seguono Diego Mola (Napoli), medaglia d'argento (354) e Angelo Mangiameli (Napoli) che si è aggiudicato il bronzo (346). I tre atleti hanno rappresentato l'Italia ai Mondiali di bersaglio mobile ISSF che si sono svolti a Suhl nel mese di luglio.

Facheris De Nicolo Montaguti xs 1064Facheris, De Nicolo e MontagutiNella carabina libera a terra Marco De Nicolo (Fiamme Gialle) e Roberto Facheris (Monza) sono stati protagonisti di un testa a testa fino all'ultimo colpo: con un 10.1 è stato Facheris a centrare l'oro e a conquistare il titolo assoluto (205.3) relegando De Nicolo in seconda posizione (204.6). Retrocede di una posizione rispetto allo scorso anno Paolo Montaguti (Forli) che ha chiuso al terzo posto.

Ha conquistato la medaglia d'oro nella pistola libera Giuseppe Giordano (Esercito): reduce dalla sua seconda esperienza olimpica, Giuseppe ha dimostrato ancora una volta di essere tra i migliori in questa specialità, chiudendo la sua prestazione sul gradino più alto del podio (188.4). Francesco Bruno (Fiamme Gialle) si è piazzato al secondo posto (187.7) mentre Dario Di Martino (Forestale) ha chiuso al terzo posto.

Nella pistola automatica Riccardo Mazzetti (Esercito) si è "ripreso" il titolo assoluto (28) ed è riuscito a relegare in seconda posizione (25) Andrea Spilotro (Esercito). Riccardo, rientrato dalla sua prima esperienza olimpica dove ha avuto modo di disputare la finale piazzandosi al sesto posto, ha dato il massimo, soprattutto in fase di qualificazione distaccandosi nettamente, insieme ad Andrea Spilotro, dagli altri atleti in gara. Al terzo posto si è piazzato Mirco Pichetti (Ravenna).

Ha confermato il titolo conquistato lo scorso anno nell'aria compressa Marco De Nicolo (Fiamme Gialle), che all'ultimo colpo è riuscito ad avere la meglio (206.6) su Lorenzo Bacci (Fiamme Oro), che ha dovuto accontentarsi del secondo posto (205.8). Un talento incredibile quello di Marco, che anno dopo anno dimostra di essere sempre all'apice in questa specialità, mentre grinta da vendere e determinazione caratterizzano da sempre Lorenzo: i due tiratori hanno di fatto ribadito le posizioni dello scorso anno, mostrando ancora una volta di essere tra i migliori nell'aria compressa. In terza posizione Enrico Pappalardo (Marina).    

Giordano Di Martino BrunoGiuseppe Giordano, Dario Di Martino e Francesco BrunoParticolarmente avvincente la fase finale della carabina libera 3 posizioni uomini che ha visto protagonisti numerosi atleti della nazionale italiana di Tiro a Segno. Il titolo assoluto è stato vinto da Marco De Nicolo (Fiamme Gialle) che, dopo la vittoria di ieri nell'aria compressa, ha dimostrato di essere tra i migliori anche in questa specialità a fuoco (455.6). Al secondo posto si è piazzato Enrico Pappalardo (Marina) che ha conquistato la sua seconda medaglia in questi Campionati (451.2). Al terzo posto Simon Weithaler (Esercito). Seconda gara della giornata ai Campionati Italiani di Bologna quella di pistola ad aria compressa maschile dove ha trionfato Giuseppe Giordano (Esercito): già vincitore del titolo assoluto nella pistola libera, Giuseppe con costanza e determinazione è riuscito a mantenersi sempre in testa alla classifica (201.8). Dietro di lui si è piazzato Dario Di Martino (Forestale) che ha chiuso in seconda posizione (199.6), mentre Francesco Bruno (Fiamme Gialle) si è aggiudicato la medaglia di bronzo.

L'aria compressa femminile ha visto salire sul podio delle giovani tiratrici piene di talento: si è aggiudicata il titolo assoluto Sara Costantino (Reggio Calabria) che ha conquistato la sua prima medaglia d'oro (196.0) in un Campionato Seniores. Già atleta della nazionale juniores, Sara nel tempo ha accumulato una discreta esperienza anche in campo internazionale che le ha permesso di crescere, fino a raggiungere questo importante risultato.In seconda posizione si è piazzata Andra Iuliana Burlacu (Bologna) che ha cercato fino alla fine di restare in cima al podio ma ha dovuto accontentarsi all'ultimo colpo della medaglia d'argento (195.7). Terzo posto per Giada Antonelli (Torino).

Nella specialità di carabina sportiva 3 posizioni donne ha conquistato il titolo assoluto Elania Nardelli (Marina): dopo aver chiuso in testa alla classifica anche la gara di qualificazione, la tiratrice di Candela, atleta della nazionale azzurra, è riuscita a gestire al meglio la finale, ma è stata soprattutto l'ultima serie, quella in piedi, che le ha permesso di centrare questo importObrist podio donneIl Presidente Obrist premia le atlete di carabina sportiva 3 posizioniante risultato (454.1). In seconda posizione si è piazzata Sabrina Sena (Forestale) che si è aggiudicata la medaglia d'argento (452.9). Al terzo posto Antonella Notarangelo (Marina).

Nell'aria compressa femminile si è aggiudicata il titolo italiano Jennifer Messaggiero (Marina) che per la prima volta ha vinto il titolo seniores in questa specialità (205.3). In seconda posizione (205.0) si è piazzata Barbara Gambaro (Fiamme Oro), già vincitrice di una medaglia d'argento nella prestazione a terra qualche giorno fa. Ha chiuso al terzo posto Elania Nardelli (Marina), reduce dalla vittoria di ieri nella carabina sportiva 3 posizioni donne.

La pistola sportiva femminile ha ufficialmente chiuso l'edizione 2016 dei Campionati Italiani Seniores: ha conquistato il titolo italiano Maura Genovesi (Forestale) che in finale ha disputato lo spareggio contro Silvia Grandu (Esercito) battendola con il punteggio di 2-1. Maura ha così difeso il titolo conquistato lo scorso anno dimostrando ancora una volta di essere tra le migliori tiratrici nazionali in questa specialità. Al terzo posto si è piazzata Arianna Comi (Forestale).

Tutti gli atleti sono stati premiati dal Presidente UITS Obrist ing. Ernfried che ha assistito a tutte le finali incoraggiando e sostenendo i partecipanti, complimentandosi con  lo staff e con la Sezione TSN di Bologna per l'ottima organizzazione dell'evento.

 

Numeri precedenti

2014-1 Rivista Gennaio-Febbraio 2014-12014-2 Rivista Marzo-Aprile 2014-12014-3 Rivista Maggio-Giugno 2014-12013-1 Rivista Gennaio-Febbraio 2013-12013-2 Rivista Marzo-Aprile 2013-12013-3 Rivista Maggio-Giugno 2013-12013-4 Rivista Luglio-Agosto 2013-12013-5 Rivista Settembre-Ottobre 2013-12013-6 Rivista Novembre-Dicembre 2013-1

.